BOBOTO: materiali Montessori più accessibili e inclusivi grazie alla stampa 3D

BOBOTO: materiali Montessori più accessibili e inclusivi grazie alla stampa 3D. 

Boboto mi piace perchè unisce Maria Montessori, Nelson Mandela, nuove tecnologie, artigianato e imprenditoria italiana (giovanile e del sud) e molto altro ancora, e perchè si basa sulla stessa idea di condivisione che ha fatto nascere Lapappadolce: l’idea di rendere i metodi didattici “alternativi” più  accessibili ed inclusivi, a scuola e a casa.

Per tutti questi motivi sono onorata della collaborazione che, grazie a Iliana, si sta realizzando tra Boboto e Lapappadolce.

boboto logo 10

BOBOTO promuove attività orientate al mondo dell’educazione, dell’inclusività e dell’innovazione sociale. La sua missione è quella di promuovere l’educazione come processo continuo di apprendimento.

L’obiettivo dei progetti è quello di guidare i bambini e le bambine al pieno sviluppo delle loro potenzialità, e di guidare gli adulti alla comprensione che ogni bambino e bambina racchiudono in sé una ricchezza che va custodita ed alimentata, al fine di formare dei cittadini attivi, felici e responsabili.

Il progetto MONTESSORI 3D è un progetto BOBOTO di diffusione del metodo Montessori nato da un’idea di Iliana Morelli in  collaborazione col laboratorio dei “makers” (artigiani digitali) FABLAB di Lecce,  è autofinanziato, ed ha il patrocinio della Fondazione Montessori Italia. Iliana ci mette le competenze per la realizzazione dei materiali, il FABLAB le macchine.


lock

Siamo spiacenti, questo contenuto e’ solo per gli abbonati al sito.

Clicca qui per accedere.

 

Sei gia’ un abbonato? Accedi qui sotto

Email
Password
 
Remember me (for 2 weeks)

Forgot Password


Lascia un commento