Poesie e filastrocche sulla semina il grano e il pane

Poesie e filastrocche sulla semina il grano e il pane

Poesie e filastrocche sulla semina il grano e il pane: una collezione di poesie e filastrocche, di autori vari, per la scuola d’infanzia e primaria.

Stornello

Fior di frumento!

Sussurrano le spighe sotto il vento:

“Un chiccolin di grano ne dà cento!”

Semina

Getta i semi nella terra il contadino,

poi si riposa e guarda tutto intorno;

guarda il campo, la casa e il mulino,

pensa che i semi saran pane un giorno. (C. Del Soldato)

Le stelline del bosco

C’era nel bosco un seme piccolino

come nera capocchia di spillino.

A poco a poco ne sbocciò una pianta

che nel maggio si ornava tutta quanta

di vaghi fiori bianchi come stelle,

con corolle delicate e belle.

Ogni fiore più tardi fece frutto

che si riempì di semi tutto tutto.

Poi venne frate vento e li strappò,

tutt’intorno li sparse e sotterrò.

E’, frate vento, un buon seminatore

che i semi porta via d’ogni colore;

li sparpaglia peri campi e le colline,

perfin sopra le mura e le rovine.

Indovinate quel che avvenne poi?

Ditelo, bimbi, indovinate voi! (A. Cuman Pertile)

Al campo

Su, coi fecondi raggi novelli,

al campo, al campo, cari fratelli!

Al campo, al campo. Dio benedica

del campagnolo l’umile fatica.

Dolce il lavoro, quando in bel giorno

tutto il creato ci arride intorno;

e sotto il piede ci odora il fiore

che ignoto vive, che ignoto muore. (G. Carducci)

La semina


lock

Siamo spiacenti, questo contenuto e’ solo per gli abbonati al sito.

Clicca qui per accedere.

 

Sei gia’ un abbonato? Accedi qui sotto

Email
Password
 
Remember me (for 2 weeks)

Forgot Password


Lascia un commento