Poesie e filastrocche CRISTOFORO COLOMBO

Poesie e filastrocche CRISTOFORO COLOMBO – Una collezione di poesie e filastrocche sul tema “Cristoforo Colombo e la scoperta dell’America” (12 ottobre 1492), per la scuola primaria.

Colombo

Va, sotto il cielo di piombo,

va la fragile caravella

che la Regina Isabella

t’ha regalato, Colombo…

Quand’ecco su dal suo cuore

che più l’angoscia non serra

prorompe un grido: “La terra!”La prima! San Salvatore!

Ora il gran cielo di piombo

tutto s’irradia di luce…

è sempre il sole: Colombo!          (Zietta Liù)

Tre caravelle

Sul mare azzurro

tre caravelle

filano lente

sotto le stelle.

Vengon da un porto

molto lontano:

le guida intrepido

un italiano.

Cercano terra

di là dal mare

da tanto tempo

e nulla appare.

Nulla si vede

la ciurma è stanca.

Nulla si vede

la lena manca.

Sopra la tolda

sol l’italiano,

solo Colombo

guarda lontano.

“Terra!” si grida.

Eccola, appare

sul far del giorno

bruna sul mare.

Quel dì la terra

nuova toccò

Colombo, e a Dio

la consacrò.        (G. Fanciulli)

Colombo

C’era una volta, sì, c’era…

Sembra la favola bella

della Regina Isabella…

Pure è una favola vera.

Oh, lunghe notti! Di piombo

il cielo, ostile ed infido.

Tu chiudi in cuore il tuo grido

e speri, e speri, Colombo.

Talvolta, l’angoscia che serra

e soffoca il cuore è sì forte,

che quasi tu pensi alla morte…

Ed ecco la terra, la terra!

Hai vinto. La terra lontana

s’ammanta di fulgido sole,

s’ammanta di gloria italiana.

C’era una volta, sì, c’era…

Sembra una favola bella,

pure è una favola vera. (Zietta Liù)


lock

Siamo spiacenti, questo contenuto e’ solo per gli abbonati al sito.

Clicca qui per accedere.

 

Sei gia’ un abbonato? Accedi qui sotto

Email
Password
 
Remember me (for 2 weeks)

Forgot Password


Lascia un commento